BLOG

Vivi con Bobble tutte le news dal mondo della comunicazione, del marketing e della creatività.

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 3 minuti

Sempre meno persone sono ancora convinte che la rete sia terra di nessuno: dati, numeri, statistiche sono indicatori fondamentali. Avere un web analyst a cui affidarsi è necessario.

Quando nel 1960 il Governo degli Stati Uniti ha avviato il progetto ARPA sicuramente non aveva in mente concetti come globalizzazione, web marketing o web analyst.  L’evoluzione è spesso qualcosa che sfugge anche al controllo dei padri di una grande innovazione.

Ci abbiamo messo decenni per capire le reali potenzialità di internet, a trasformarlo da mezzo di comunicazione personale a strumento di strategie marketing. I social hanno rappresentato un punto di svolta senza precedenti.
Ma il mare magnum della rete ha ancora tantissimi aspetti sconosciuti ai più. Dettagli che possono davvero fare la differenza quando si parla di business.

Oggi il punto focale è capire che tutta la comunicazione, le azioni, la pubblicità che facciamo online sono legati a dati misurabili. Che devono necessariamente essere interpretati ed analizzati, perché sono la nostra cartina al tornasole.
Abbandonando il confronto con le grandi sfere dell’imprenditoria mondiale e concentrandoci sulle PMI, purtroppo il concetto che fa ancora fatica a passare è che ci sia bisogno di un esperto che sappia analizzare questi specifici dati online: il Web Analyst.

Chi è e che cosa fa

Quali sono le competenze del Web Analyst e perché non puoi farne a meno?
Facciamo un passo indietro e diamo per assodato che tu abbia una strategia e che quest’ultima sia stata delegata ai giusti esperti del settore.
Probabilmente ti starai muovendo su:

  • Campagne social Facebook ed Instagram
  • Google Ads
  • Funnel Marketing
  • Newsletter
  • Automazioni per acquisizione contatti e customer care
  • Bot

Tutti o solo alcuni di questi strumenti non solo granelli di sabbia. Ogni mossa che fai ha delle ricadute in termini di indicatori: numeri che, a seconda dei vari canali/piattaforme che hai utilizzato possono darti delle risposte.

Il Web Analyst è quello che sa leggere in maniera indiscutibile tutti questi numeri. E soprattutto sa dargli un peso in relazione agli obiettivi che tu o i tuoi esperti avrete condiviso con lui.
Un esempio semplicissimo. Secondo te, qual è il valore più importante da analizzare se hai un blog? Le visite mensili? Le pagine visualizzate? Il tempo di visualizzazione degli articoli? I commenti o il livello di sharing?
Tutti questi dati sono importanti, ma vanno ricollegati ad altrettanti valori di riferimento.
Il Web Analyst è quello che sa orientarti in questa giungla di dati e soprattutto sa dirti che cosa funziona, su cosa puntare, cosa c’è da cambiare.

Un aspetto deve esserti chiaro: chi fa tutto, fa difficilmente tutto bene.
Un coprywriter può avere un’infarinatura sui dati che riguardano i suoi contenuti e su come leggerli. Per esempio saprà orientare la scrittura in base alle parole chiave legate a ciò che vuoi spingere e a ciò per cui vuoi diventare autorevole. Può essere in grado di attuare un monitoraggio superficiale, ma non avrà mai la visione insieme della tua presenza online.

Per questo c’è il Web Analyst.

Quali sono le competenze di un Web Analyst?

Che cosa dunque compete nello specifico a questa figura?

  • Deve conoscere gli strumenti di monitoraggio corretti per ogni canale che stai utilizzando
  • Deve saper leggere ed interpretare ogni tipo di metrica, sapendo dare un peso alle vanity metricts e a quelle più tecniche
  • Crea report dettagliati che serviranno poi agli esperti di Content Marketing per correggere la strategia

Queste non sono competenze che si imparano dalla sera alla mattina. Sono frutto di studi e soprattutto di tantissima esperienza sul campo.

Ora che ne sai un po’ di più sul Web Analyst ne avrai capito di certo anche l’importanza.

Hai diverse strade da seguire. Mettere il proverbiale prosciutto sugli occhi e continuare a camminare a tentoni nel web. I soldi sono tuoi ed è giusto tu decida tranquillamente come bruciarli.
Oppure puoi scegliere di dotarti di un Web Analyst interno che abbia in mano tutti i tuoi numeri. Ottima soluzione, ma richiede davvero un corposo investimento.
La terza via è quella di affidarti ad un’agenzia che possa fornirti supporto in tutti gli ambiti della comunicazione online: strategia, applicazione, analisi, revisione.

Se questa è la strada che deciderai di percorrere, Bobble fa al caso tuo!

Posta commento

Contattaci per una consulenza gratuita!