BLOG

Vivi con Bobble tutte le news dal mondo della comunicazione, del marketing e della creatività.

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 3 minuti

Le aziende che lo utilizzano da diversi anni, riscontrano grandi benefici nello smart working a livello di produttività e benessere dei dipendenti.  Ti diamo qualche consiglio!

Per te che sei un imprenditore alle prese con le urgenze di questo complicato periodo, lo smart working potrebbe sembrare un problema in più con il quale avere a che fare.
Modificare nel minor tempo possibile il proprio assetto organizzativo interno, i flussi di comunicazione e quelli produttivi, la modalità di rapportarsi con i clienti può in effetti essere tutt’altro che facile. Ma oggi è necessario, se vogliamo cercare di continuare il nostro lavoro quotidiano.

Abbiamo degli utili consigli da condividerti: strumenti per lo smart working che possono aiutarti ad organizzare tutto, quasi come se tu ed i tuoi collaboratori foste in ufficio.

Smart working, la nostra top ten

Ci sono davvero moltissimi strumenti da poter utilizzare in chiave smart working, con varie finalità e differenti livelli di complessità.
Abbiamo deciso di fare una cernita, proponendoti soluzioni che danno delle buone performance anche nella versione gratuita, seppure alcune funzionalità più specifiche delle quali potresti eventualmente aver bisogno, potrebbero necessitare di un upgrade per essere sbloccate.
La lista non è esaustiva, ma avendo sempre come riferimento il mondo delle PMI, ti assicuriamo che mettendo a sistema uno o più di questi strumenti per lo smart working sarai già a buon punto!

GSUITE

Partiamo da uno strumento universale, che racchiude in sé molte APP che possono aiutare il lavoro in condivisione.
Lo strumento offerto da Google, che probabilmente in molti già conosceranno, dà la possibilità di:

  • caricare, condividere, modificare documenti, file excel, immagini, presentazioni;
  • creare delle cartelle e condividerne il percorso online alle persone che devono collaborare ad un determinato progetto;
  • impostare un calendario condiviso nel quale fissare appuntamenti e riportare gli impegni della giornata;
  • utilizzare la chat hangouts come strumento di conversazione interna.

SLACK

Molto utile per gestire i flussi di comunicazione interna. È una chat all’interno della quale è possibile creare differenti gruppi di lavoro ed inserire come partecipanti i vari referenti, supporta chiamate e videochiamate, permette di caricare ogni tipo di file, dal word al pdf, dal ppt al jpeg.

TRELLO

Perfetto per la gestione dei task ed il controllo dei flussi di lavoro. Si possono creare varie liste, anche in questo caso inserendo tutti i membri del team, caricare file ed aggiungere commenti che possano rendere più agevole il completamento dei vari step di progetto.

CHROME REMOTE DESKTOP

Chi lavora al computer e comunica con server, ftp e cose simili, sa quante volte sia necessario l’intervento di un tecnico per risolvere alcune piccole noie. Se non si è in ufficio la cosa può essere più complicata: non poteva dunque mancare tra gli strumenti di smart working anche uno che permettesse l’accesso al computer aziendale da remoto. In realtà team viewer è il più indicato, però per uso aziendale è a pagamento. Questa di Google è un’ottima alternativa free.

HUBSPOT

Chi non avesse già un CRM interno, può senza dubbio ricorrere a questo strumento, gratuito e di semplice gestione.
Tra le possibilità offerte il tracciamento di email e notifiche, l’inserimento dei vari prospetti e delle informazioni sulle aziende clienti, la pianificazione delle riunioni e la possibilità di chat live.

MAILCHIMP

Se fino ad ora abbiamo visto strumenti per lo smart working rivolti in modo principale all’organizzazione interna dei flussi di comunicazione, iniziamo ora una panoramica di quelli rivolti anche verso l’esterno. Mailchimp permette di gestire in modo facile ed efficace il sistema di newsletter, mettendo a disposizione fino a 2000 invii gratuiti, oltre a modelli che semplificano la costruzione del messaggio.

CALENDLY

Se il tuo lavoro ha nella consulenza one to one il suo core business, puoi utilizzare questo strumento di smart working per permettere alle persone di bloccare uno slot di tempo nel tuo calendario e prenotare dunque il tuo affiancamento. Ottimo anche il fatto che Calendly permetta il pagamento anticipato del servizio da te offerto.

GUMROAD

Se, al contrario, ciò di cui hai bisogno è uno strumento per vendere prodotti digitali allora Gumroad può essere un’ottima scelta. In pratica questo strumento ti permette di creare delle landing page estremamente semplici che fungono da pagina prodotto. Potrai inserire caratteristiche e prezzo del servizio e promuovere immediatamente la vendita.

ZOOM

Hai bisogno di organizzare videochiamate in grado di supportare l’accesso contemporaneo di molte persone – team interno più clienti ed eventuali consulenti tanto per fare un esempio – e la condivisione di schermi e file? Ecco, allora Zoom è l’alternativa che fa per te!

MIRO

Concludiamo questa carrellata con un consiglio per chi fa workshop e corsi e non può, ovviamente, avere l’aula come terminale della sua attività in questo momento. Miro funziona in pratica come una lavagna condivisa, dove possono intervenire più persone contemporaneamente, permettendo un elevato livello di interazione.

Se hai bisogno di informazioni più specifiche su questi strumenti, contattaci e sapremo come aiutarti!

Contattaci per una consulenza gratuita!