BLOG

Vivi con Bobble tutte le news dal mondo della comunicazione, del marketing e della creatività.

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 3 minuti

I social sono una miniera di opportunità per il web marketing: vuoi sapere perché, da imprenditore, dovrebbe interessarti scoprire come creare Gruppi Facebook? 

Ci sono due modi di utilizzare i social network: per gioco e divertimento, quando indossiamo il nostro vestito “personale”, come strumento di marketing, quando indossiamo la casacca del professionista. In questo secondo caso, capire come creare Gruppi Facebook, perché farlo, quali contenuti pubblicare, che obiettivi porsi, è fondamentale.

Ti do una dritta: lo fanno ancora in pochi, specie nel mondo delle PMI e quindi essere tra i primi a padroneggiare questo strumento potrebbe rappresentare per te un enorme vantaggio competitivo.

Ora sta a te: vuoi assicurartelo o pensi di non avere tempo di leggerti questo articolo?

L’evoluzione dello strumento “Gruppo”

Negli anni abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione riguardo la centralità di questa opzione, tanto che oggi si rende necessaria una riflessione sul come creare Gruppi Facebook che possano essere di vero sostegno al business.

Se infatti prima erano semplicemente un modo più rapido per comunicare con i ristretti membri di un gruppo appunto, accomunati da interessi, modi di vedere, passioni varie, oggi proprio Zuckemberg ha ribadito la loro centralità.
E’ dunque necessario capire come l’ottica del social network più famoso ed utilizzato al mondo, sia quella di spostare il focus dalle Pagine Business ai Gruppi.

Perché?
La stessa ragion d’essere dell’esistenza di un social network coincide con la volontà di offrire alle persone un’occasione per creare una socialità parallela ed ampliata, grazie alla quale trovare informazioni, notizie, momenti di condivisione.
Quando comunichi il tuo brand nei social, e su Facebook in questo caso, pensi a questa necessità?

Se così non è, dovresti iniziare a farlo, perché è quello che “ti chiede” questa piattaforma e c’è da scommettere che i brand che saranno in grado di uniformarsi ci guadagneranno.

Valori condivisi, in quanto passioni ed interessi, sono la linfa vitale che va rimessa in circolo attraverso i Gruppi, per aumentare la focalizzazione e, di seguito, la fidelizzazione.
Proprio quest’ultima è il primo motivo che dovrebbe portare un’azienda a comprendere come creare Gruppi Facebook che leghino sempre di più l’utente al servizio/prodotto che proponiamo.

Come creare Gruppi Facebook business oriented

Passiamo dalla teoria alla pratica? Bene!

Ci sono alcuni quesiti che dovresti porti in fase preliminare: in un precedente articolo in tema di content marketing, ti abbiamo già consigliato di eliminare l’approccio “tuttologo” al web marketing. Non devi essere in ogni luogo, ma capire qual è il posto giusto per te e come diventare il leader della tua fetta di mercato.

La difficoltà maggiore sta forse proprio qui: sei in grado di analizzare il tuo target e capire se il Gruppo Facebook è lo strumento giusto per raggiungerli?
Così su due piedi, non possiamo darti un consiglio su un aspetto così delicato: avremmo bisogno di sederci, farci raccontare chi è il tuo brand, cosa fa, quali sono i suoi clienti ed i tuoi obiettivi.
Se pensi sia il caso di indagare e capire non solo come creare Gruppi Facebook business oriented, ma anche se questa sia la scelta giusta per te, contattaci e ci lavoreremo su!

Se la risposta a questo quesito sarà si, allora possiamo passare all’azione.

Che caratteristiche deve avere un Gruppo Facebook che possa esserti utile?

  • I contenuti che condividi devono avere un elevato livello di approfondimento, come se la pagina rappresentasse l’Ansa ed il gruppo la rivista scientifica;
  • Deve essere uno spazio protetto, in cui possono entrare solo utenti effettivamente interessati all’argomento ed in cerca di un luogo dove condividere e confrontarsi;
  • La gestione e la moderazione dei commenti e delle eventuali domande/richieste di informazione deve avvenire in tempo reale;
  • Ci deve essere una netiquette precisa, che dia l’idea di un luogo con regole chiare e precise, in cui i perditempo non vengono tollerati;
  • Vanno previste delle strategie di “premio” nei confronti dei membri più attivi della community: più dai, più ricevi in termini di considerazione e visibilità.

Contattaci per una consulenza gratuita!