BLOG

Vivi con Bobble tutte le news dal mondo della comunicazione, del marketing e della creatività.

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 3 minuti

Se dico social network a che cosa pensi? Facebook, instagram, forse Twitter. Scava sotto la superficie e scopri che cos’è Snapchat!

Prendi il tuo smarphone. Apri ad una ad una le cartelle dove hai archiviato le app, anche quelle che poi in realtà non hai mai utilizzato. Se non ce l’hai e soprattutto non sai che cos’è snapchat, allora vuol dire che hai abbandonato troppo presto il tuo Peter Pan e la voglia di giocare e divertirti!

Sarà perché il web è il luogo che frequentiamo di più, per lavoro e per piacere, ma ci piace buttare un occhio a forme di comunicazione diverse, a social considerati minori perché magari hanno meno impatto sui grandi numeri. O per lo meno, questo è quello che possiamo credere mantenendo un livello di analisi superficiale.

Ti va di scoprire che cos’è snapchat e magari capire anche perché i tuoi figli ci si divertono così tanto o in che modo potrebbe essere utile al tuo business?
Continua a leggere e lo faremo insieme!

Snapchat, caratteristiche distintive

Diamo prima una definizione tecnica che ci dica che cos’è Snapchat e poi approfondiamone le caratteristiche. Snapchat è un’app di messaggistica istantanea, esclusivamente per dispositivi mobile, fondata nel 2011 da a Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown, tutti, al tempo, studenti dell’Università di Stanford.
Ancora una volta torna la storia della genialità che nasce in maniera quasi casuale, tra i “banchi di scuola”, proprio come successo per Facebook.
Una piccola digressione per dirti e dirci che non è vero che tutto è stato inventato: ci sono sempre nuovi campi da esplorare. Sta alla nostra curiosità ed alla nostra voglia di rischiare nel farlo.

Certo, dobbiamo avere idee contraddistinte da una forte unicità.

Per esempio, la prima domanda che tutti fanno, che cos’ha Snapchat di diverso da WhatsApp? Perché dovresti scaricartela se hai già anche Messenger?

  • Foto e video sono i suoi contenuti più forti
  • Il testo è secondario e di solito affidato alle emoji
  • Sfrutta il formato verticale (proprio come TikToc, altro nuovo social da studiare)
  • Ha un target di riferimento molto preciso, visto che il pubblico che la utilizza è concentrato tra i 15 ed i 24 anni
  • I contenuti hanno una durata molto breve e vengono eliminati in 24 ore

Snapchat e marketing, quali opportunità?

Abbiamo aperto dicendo che cos’è Snapchat e presentandolo come uno strumento divertente, giocoso. Certo, è così che è nato.
Ma saprai anche tu che ogni marketers tutte le mattine si alza e cerca di correre più veloce dell’obsolescenza. Tradotto, se lavori nel mondo della comunicazione devi capire come sfruttare a livello commerciale ogni strumento che ci possa essere a disposizione.

E allora, in che cosa può esserti utile Snapchat? Come e perché dovresti inserirlo nel tuo piano marketing?

Prima di tutto: devi valutare se ti è utile. Abbiamo già parlato del content marketing e di come una strategia capace di produrre risultati parta dal presupposto di stilare una lista di obiettivi/metodi e canali per raggiungerli.
Quindi, anche ora che sai che cos’è Snapchat, non è detto che ti sia utile.

Tuttavia, alcuni aspetti sono da approfondire.

  1. Il pubblico di Snapchat è fortemente targhettizzato. Se ti rivolgi a persone tra i 13 ed i 35 anni, probabilmente li trovi qui.
  2. I Millennials sono molto poco recettivi al marketing tradizionale e invece fortemente influenzabili da messaggi promozionali che passano in canali come Snapchat
  3. Nel mondo hai a che fare con un pubblico di 300 milioni di utenti attivi mensilmente e 188 milioni attivi giornalmente, con un accesso medio di 20 volte al giorno. Se il tuo brand comunica a livello globale, sono numeri interessanti
  4. La soglia di attenzione interna a questo social è molto alta: gli utenti sanno di avere solo alcune ore per visualizzare il contenuto e quindi lo fanno solo se sono realmente interessati
  5. I contest proposti su Snapchat fanno registrare enormi livelli di engagement rispetto alle persone coinvolte

Che ne pensi, vale la pena investire del tempo per capire se e come questa piattaforma potrebbe essere utile al tuo brand?

 

Posta commento

Contattaci per una consulenza gratuita!